Da Il Giornale di Rieti

«Non è più pensabile una scuola che prevalentemente non educhi al bello… Un essere umano è fatto di logica, ma anche di arte. E se una scuola senza logica non è scuola, ancor più una scuola senza emozioni non è scuola».

Esordisce così il Prof Luigi Berlinguer durante la conferenza che ha dato il via, anche a Rieti, a “Musica è scuola”: il progetto nazionale di ricerca e di attività formative ed artistiche, tutte ampliamente illustrate e documentate nello specifico sito web musicaescuola.it.

Il progetto nasce dalla collaborazione di una rete di scuole di quattro regioni diverse: Emilia Romagna, Calabria, Lazio e Veneto – che, condividendo le risorse, hanno unito le loro idee e, insieme al MIUR e al Comitato Nazionale per l’Apprendimento pratico della Musica per tutti gli studenti (presieduto da Luigi Berlinguer e coordinato da Annalisa Spadolini) hanno progettato insieme, seppur mantenendo una propria autonomia di contenuti, percorsi e attività didattiche di ricerca e di formazione per la promozione dell’apprendimento della musica e l’implementazione della pratica musicale per tutti gli studenti, a partire dalla scuola primaria.

Venerdì 16 dicembre, nella elegante location di Colle Aluffi, è stato presentato ufficialmente il progetto “In accordo – play to play together”, parte integrante di “Musica è scuola”, ideato e promosso dall’I. C. “A. M. Ricci” di Rieti. Il dirigente scolastico Paola Testa ha accolto le autorità, i dirigenti scolastici, i docenti e la stampa, illustrando le linee generali di sviluppo del progetto.

Nello specifico, verranno realizzati:

1) Laboratori territoriali di ricerca e azione (per complessive 200 ore), rivolti agli insegnanti di musica e di strumento, nonché ai loro alunni sia di scuola primaria che secondaria, con l obiettivo di potenziare lo scambio di buone ed innovative pratiche di insegnamento, che affronteranno le seguenti tematiche: La Corporeità (docente Ciro Paduano), La Vocalità ed il canto (docente Ciro Caravano, leader de “I Neri per caso”), Il Coro scenico (docente Maria Grazia Bellia), La Pratica dello strumento musicale e la musica d’insieme (tenuto dal M° Simone Genuini, Direttore d’Orchestra e Docente di esercitazioni orchestrali presso il Conservatorio di Musica di Teramo);

2) Stagione concertistica “Artisti a Scuola”, in collaborazione con artisti e musicisti di chiara fama, aperta non solo ai ragazzi ma anche ai genitori e ai docenti dei diversi istituti della Città e della provincia;

3) Attività di ricerca scientifica, in collaborazione con la facoltà di Lettere dell’Università degli Studi Tor Vergata di Roma, diretta e coordinata dai professori Giuseppe Sellari e Carlo Cappa;

4) Un convegno nazionale a Roma, sulla tematica “Musica è emozione”, il 7 e 8 aprile 2017, presso la Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia.

 Insieme al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “A.M. Ricci” e ai referenti del progetto Federico Micheli e Giusy Pica, hanno preso parte alla conferenza di presentazione: il Dirigente del Ufficio Scolastico Provinciale Giovanni Lorenzini, l’Assessore Comunale alla Cultura Annamaria Massimi, la Coordinatrice del Nucleo Operativo del Comitato Nazionale per l’Apprendimento Pratico della Musica per tutti gli studenti, Annalisa Spadolini, il Presidente del Comitato Luigi Berlinguer, intervenuto via web, gli Accademici Giuseppe Sellari e Carlo Cappa, coordinatori e responsabili scientifici della ricerca universitaria di Roma – Tor Vergata e, infine, Mariagrazia Bellia, per il laboratorio “Il Coro scenico”.

 Terminata la conferenza, tutti i convenuti si sono trasferiti nella suggestiva sala Pagoda, in cui si è tenuto il concerto di apertura della stagione concertistica prevista dal Progetto. La lezione-concerto del celebre gruppo multietnico “L’Orchestra di Piazza Vittorio” ha conquistato ed incantato, interagendo con loro, più di 200 bambini delle classi quinte delle scuole primarie di Rieti, Cittaducale e Colli sul Velino.

Pin It on Pinterest

Share This